Trekking a PIZZO DI MOSCIO mt. 2.411 e la CASCATA della CAVATA

0
PRENOTA
A partire da€25
Il tour non è ancora disponibile.

PRENOTA

Salva tra i preferiti

Adding item to wishlist requires an account

8011

Qualche domanda?

Non esitare a contattarci!
+39 391 30 63 371
info@abruzzowild.com

Prenota senza Pensieri!

  • Cancellazione Gratuita
  • Assistenza 7 su 7
  • Tour e attività selezionate con cura
  • Durata: 7 Ore
  • Gruppo : 12 Persone
  • Età Minima: 16+
  • Difficoltà: EE - Impegnativa
  • Distanza: 15 km
  • Dislivello: 1100 m D+

L’imponente cascata della CAVATA e PIZZO DI MOSCIO mt. 2.411

L’imponente cascata lungo l’anfiteatro di Pizzo di Moscio

Il nome Laca compare agli inizi del sec. XVI in un contratto di affitto dei prati montani appartenenti alla villa Cesa Castina ora nel comune di Crognaleto.

La catena Monti della Laga compare nel secolo XVIII con l’Atlante Geografico del Regno di Napoli, nel quale però tale denominazione non si estende all’intero gruppo, come è d’uso oggigiorno, ma è relegata solo alla zona a sud di Monte Gorzano (riportato come Orzano nella suddetta mappa).

La mappa della Provincia di Abruzzo Ulteriore Primo tratta dall’Atlante d’Italia di metà ottocento conferma il nome per la sola zona meridionale, indicando Pizzo di SevoMonte di Roseto (GorzanoPizzo di Moscio) e Monte Pallone (Monte Pelone, o forse Macéra della Morte) come montagne indipendenti.

La cascata della CAVATA formata dalle acque di fusione dell’anfiteatro di Pizzo di Moscio che scorrendo sulle impermeabili rocce ARENARIE con scrosci impetuosi arriva all’abitato di Padula.

Il percorso in parte ad anello di difficoltà elevata alterna stupendi tratti nel bosco di faggi secolari a tratti su praterie di alta montagna sempre al cospetto di Pizzo di Moscio e sul panorama mozzafiato dell’intera catena del Gran sasso

Escursione IMPEGNATIVA per sviluppo e dislivello NON  presenta particolari difficoltà tecniche.

La natura selvaggia caratterizza questa zona impervia dei monti della Laga, incontreremo enormi Abeti Bianchi veri e propri relitti glaciali che, come veri e propri alberi di natale, si alternano ai faggi.

Un posto immensamente suggestivo, i Monti della Laga, le cento fonti fatte di acqua e cascate, tantissime! La conformazione  argillosa delle rocce di questa montagna fanno si che ruscelli e rigagnoli d’acqua formino continue cascate d’acqua (dovute allo scioglimento delle nevi) rompendo cosi la quiete dell’alta quota creando una sorta di “musica”.

Questo escursione nel periodo più bello dell’anno, nel pieno della fioritura, con colori che vi lasceranno senza fiato.

Questa è l’area frequentata tantissimo dai lupi ma non è rara la presenza di diversi altri animali dal Cervo alle Volpi passando per la famosa Aquila reale che proprio in questi posti nidifica già da anni.

Partenza da località Ceppo di Rocca Santa Maria (mt. 1.334);
Salita per Lago dell’Orso, Iacci di Verre, La Storna, costone per Pizzo di Moscio (mt. 2.411),
Discesa per il fosso della CAVATA fino alla cascata FONTE delle TROCCHE da qui stesso percorso dell’andata

PARTENZA

  • Ore 9.00 -Ceppo (TE)

RITORNO

  • Ore 15.30 -Ceppo (TE)

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:  € 25,00 

  • La quota di partecipazione comprensiva dell’assistenza di un accompagnatore di montagna professionista iscritto al collegio Regione Abruzzo delle Guide Alpine a disposizione per tutta la durata dell’escursione
  • Assicurazione RC.
  • L’attività sarà confermata al raggiungimento di almeno 5 adulti

Non incluso: pranzo al sacco e ristoro

PAGAMENTI

  • Il pagamento è possibile all’atto della prenotazione mediante Pay Pal intestato ad Abruzzo Wild Trek soc. Coop. o carta di credito
  • In alternativa in contanti  il giorno della partenza direttamente alla guida.

Di seguito potrai vedere tutte le caratteristiche di questo tour:

 

Galleria PIZZO 2.411 Trekking

Equipaggiamento necessario CAVATA MOSCIO 2.411

  • Zaino per escursione
  • Scarponcini da trekking (obbligatorio)
  • Maglietta intima
  • Maglione o pile pesante (obbligatorio)
  • Guscio goretex o similare antipioggia (obbligatorio)
  • berretto, guanti (facoltativi a secondo del clima)
  • Bastoncini (facoltativi)
  • Occhiali e crema da sole
  • Pranzo al sacco
  • Acqua (almeno 1,0 l)

INFORMAZIONI ESCURSIONE PIZZO 2.411 CAVATA

  • Parcheggio: ampia possibilità a ridosso dell’imbocco del sentiero
  • Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo.
  • La guida si riserva di escludere le persone che non hanno un equipaggiamento adeguato o preparazione adeguata.
Particolarità dell’escursione cascata della cavata
  • Possibilità di incontrare animali selvatici come Cervi, Caprioli, Lupi, Volpi e aquile
  • Possibilità di ammirare la fioritura di Orchidee particolarmente frequenti in zona

PRENOTA