Trekking al Monte Porrara 2.137 – Majella

0
PRENOTA
A partire da€25
Nome*
Tel*
Email*
Messaggio*
*Accetto i termini Privacy e Cookies.
Accetta i terminini sopra e procedi
Salva tra i preferiti

Adding item to wishlist requires an account

2449

Qualche domanda?

Non esitare a contattarci!
+39 391 30 63 371
info@abruzzowild.com

Prenota senza Pensieri!

  • Cancellazione Gratuita
  • Assistenza 7 su 7
  • Tour e attività selezionate con cura
  • Durata: 6 Ore
  • In giornata
  • Età Minima: 12+
  • Difficoltà: E - Media
  • Distanza: km 11
  • Dislivello: m 950

Escursione sulla cima del monte Porrara sulla majella, un affasciante affaccio!

Il Monte Porrara, con i suoi 2,137 metri, è il proseguimento geografico verso sud della Majella È situato nel Parco Nazionale della Majella, si sviluppa per 9 km con andamento circa Nord-Sud da Guado di Coccia (1.674 m), fino ai pressi del Valico della Forchetta (1.276 m), da cui si apre la piana intermontana del Quarto di S. Chiara.

Anticamente chiamato Palleno, il Monte Porrara in provincia di Chieti che, a fianco della Majella orientale, domina la valle del fiume Aventino, aperta a levante fino all’adriatico: è il sacro monte dove pregarono tre Santi: S. Celestino V Papa, eremita in una angusta grotta nei pressi del Santuario della Madonna dell’Altare (m. 1272 s.m.), costruito dai Celestini, suoi seguaci; S. Falco, eremita, in una grotta tra la Porrara e la Majella, in territorio di Palena, noto con il nome di “Coste di S. Falco”, poi protettore di Palen.

S. Nicolò da Forca Palena, antica frazione di Palena, su un costone della Porrara (m. 1276 s.m.), vicino all’attuale stazione ferroviaria di Palena, già Parroco di Palena, poi fondatore di tre conventi nelle città di Napoli, Firenze e Roma.

Durante la seconda guerra mondiale fu il crocevia della linea Gustav.  La linea Gustav fu una linea fortificata difensiva approntata in Italia con disposizione di Hitler del 4 ottobre 1943. E’ possibile ancora osservare le trincee e “Sbanchi” di terreno dove erano posizionati i pezzi di artiglieria Tedeschi.

Una cavalcata su una delle più lunghe e panoramiche creste del gruppo della Majella; dalla stazione di Palena salendo per la cresta sud il primo tratto monte porrara è caratterizzato da un continuo alternarsi di  il bosco ad improvvise radure; potremo osservare i resti delle vecchie trincee scavate dai tedeschi durante l’ultima guerra mondiale. A quota circa mt. 1.900 il bosco termina e per gli ultimi 200 mt di dislivello, cammineremo lungo il sentiero che solca la panoramica cresta giungeremo quindi in vetta non prima di essere passati nei pressi di un imponente sbanco di terra sede di una postazione di artiglieria tedesca .

Escursione di media difficoltà di nessun impegno tecnico che somma la quasi totalità del dislivello, circa 950 mt, nella prima parte del percorso (distanza totale 11 Km).

 

Di suguito potrai vedere tutte le caratteristiche di questo tour:

 

Galleria Monte Majella Porrara

Equipaggiamento necessario Majella 2.137 Trekking

  • Zaino per escursione
  • Scarponcini da trekking (obbligatorio)
  • Maglietta intima
  • Maglione o pile pesante (obbligatorio)
  • Guscio goretex o similare antipioggia (obbligatorio)
  • berretto, guanti (facoltativi a secondo del clima)
  • Bastoncini (facoltativi)
  • Occhiali e crema da sole
  • Pranzo al sacco
  • Acqua (almeno 1,5 l)

INFORMAZIONI ESCURSIONE Trekking Monte Porrara

  • Parcheggio: ampia possibilità a ridosso dell’imbocco del sentiero
  • Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo.
  • La guida si riserva di escludere le persone che non hanno un equipaggiamento adeguato o preparazione adeguata.
Particolarità dell’escursione Trekking Monte Porrara
  • Possibilità di incontrare animali selvatici come Cervi, Caprioli, Lupi, Volpi e aquile