Escursione all’ Eremo di San Bartolomeo in Legio

0
PRENOTA
A partire da€20
Prenota
Richiesta info
Full Name*
Email Address*
Travel Date*
People*
Your Enquiry*
*Accetto i termini Privacy e Cookies.
Accetta i terminini sopra e procedi
24 Luglio 2022
Seleziona numero di persone

PRENOTA

Salva tra i preferiti

Adding item to wishlist requires an account

1888

Qualche domanda?

Non esitare a contattarci!
+39 391 30 63 371
info@abruzzowild.com

Prenota senza Pensieri!

  • Cancellazione Gratuita
  • Assistenza 7 su 7
  • Tour e attività selezionate con cura
  • 4 Ore
  • Dislivello: 400m
  • In giornata
  • Difficoltà: F-Facile
  • Distanza: 7km
  • Età Minima: 8+

EREMO  San BARTOLOMEO IN LEGIO, NELLA SUGGESTIONE DEL CANYON

La meta è uno dei luoghi più belli e caratteristici del Parco Nazionale della Majella:

l’Eremo San Bartolomeo in Legio.

Partenza da De Contra di Caramanico, frazione di per sé ricca di interesse: tramonto permettendo, al rientro dall’escursione, una camminata fra le sue vie ci permetterà di scoprire come gli stessi abitanti del paese, fino a non molto tempo fa, abbiano lavorato le innumerevoli pietre cavate dai terreni per renderle opere di ingegno utili alla comunità: dai “travagli”, ai recinti, fino alle famose capanne in pietra a secco ed alle macere da spietramento, testimonianza del duro lavoro per strappare terra coltivabile alla montagna ricca di roccia calcarea.

Il cammino, breve e abbastanza facile, ci porterà poi a scoprire il Vallone di San Bartolomeo, con l’omonimo eremo. Grazie alle suggestioni create dal canyon, avremo la sensazione di essere altrove, quasi non fossimo in Italia. E invece anche qui, in terra d’Abruzzo, ci sono luoghi capaci di bloccare per un istante i nostri pensieri, per farci sentire una piccola parte dell’immensa natura.

Scopriremo la storia di questo luogo di culto, che si perde nei secoli. Qui dimorò Pietro da Morrone, alias Celestino V. La sua vita è fortemente legata a molti luoghi della Majella, dove visse gran parte della sua vita. Ripercorreremo assieme le tappe principali dell’esistenza di Pietro Angelerio per capire come mai elesse questi posti a dimora di vita.

Faremo poi una breve incursione al Museo del Neolitico che offrirà molti spunti per tornare ancora più indietro nel tempo, fino a 400.000 anni fa, lì dove ha origine la preistoria dell’uomo in questo angolo di mondo.
Insomma un viaggio nella Majella magica, ricca di storia e spirito, alla ricerca delle radici perdute dell’uomo occidentale.

UN VIAGGIO FRA GLI EREMI CELESTINI DELLA MAJELLA

Luoghi impervi e selvaggi a tratti ricchi di testimonianze sulle tradizioni abruzzesi e sulle storia dell’uomo, la Majella spirituale

Saremo totalmente immersi nelle bellezze della natura selvaggia che è da sempre amica e compagna di chi cerca se stesso e la dimensione spirituale nella solitudine e contemplazione.
Muovendoci per lo più sul Sentiero dello Spirito, comprenderemo perché la Majella Occidentale è stata scelta da Pietro da Morrone: qui i paesaggi e gli ambienti si manifestano in tutto il loro fulgore con pareti rocciose che diventano imponenti fino a divenire veri e proprio canyon.

Orario di Partenza ore 9.30

QUOTA DI PARTECIPAZIONE:  da € 20,00 

Bambini 8-12 anni €10,00

  • La quota di partecipazione comprensiva dell’assistenza di un accompagnatore di montagna professionista iscritto al collegio Regione Abruzzo delle Guide Alpine a disposizione per tutta la durata dell’escursione, Assicurazione RC.

Non incluso: pranzo al sacco e ristoro

 

Galleria Bartolomeo Eremo Legio

Equipaggiamento necessario Bartolomeo all’ Legio

  • Zaino per escursione
  • Scarponcini da trekking (obbligatorio)
  • Maglietta intima
  • Maglione o pile pesante (obbligatorio)
  • Guscio goretex o similare antipioggia (obbligatorio)
  • berretto, guanti (facoltativi a secondo del clima)
  • Bastoncini (facoltativi)
  • Occhiali e crema da sole
  • Pranzo al sacco
  • Acqua (almeno 1,5 l)

INFORMAZIONI ESCURSIONE Escursione Bartolomeo Legio

  • Parcheggio: ampia possibilità a ridosso dell’imbocco del sentiero
  • Il programma potrà subire variazioni in base alle condizioni meteo.
  • La guida si riserva di escludere le persone che non hanno un equipaggiamento adeguato o preparazione adeguata.
Particolarità dell’escursione Eremo Legio Escursione
  • Possibilità di incontrare animali selvatici come Cervi, Caprioli, Lupi, Volpi e aquile
  • Luogo spirituale e senza tempo